Cerca in questo blog

1 ottobre 2010

Che cos'è il Follow Friday

Oggi è Venerdi e come le specialità di pesce arriva puntuale il Follow Friday.
Vediamo insieme di che si tratta, facendo una piccola introduzione necessaria (se non sai di che cosa sto parlando, leggi il mio vecchio post).

Siete nuovi su Twitter, così come lo sono stato io quando mi sono iscritto. La prima sensazione che si ha quando ci si iscrive a Twitter è quella di inutilità, di incomprensione dei tweet (per via dei caratteri strani) e non si sa mai cosa inserirci nel proprio twitter feed che è ancora molto bianco.

Altra domanda che ci si pone all'inizio è: "Dove posso trovare gli amici? Da dove inizio?"
Bene, per questa seconda domanda si hanno 2 strade.
La prima cosa da fare è quella di usare la ricerca automatica mediante il "Trova Amici" che permette di trovare gli amici presenti sugli altri network.


La seconda strada è appunto quella del Follow Friday, una tipica usanza che ricorre ogni Venerdì tra gli utenti di Twitter. Tecnicamente si tratta di "menzioni multiple" (non è una parolaccia) con un hashtag condiviso che è appunto #FF.

Questo perchè? Perchè se io metto nel campo di ricerca "#FF", mi compariranno tutti gli utenti che hanno fatto il Follow Friday e quindi posso iniziare da quei pochi following che ho a scoprire persone interessanti e scegliere di seguirli a sua volta, magari visitando i loro profili, magari leggendo le Twitter Bio.

Esempio di ricerca #FF con le diverse tipologie. Ringraziamento-RT e FF semplice.
Esempio: Se consideri la persona Tizio una persona affidabile, che si occupa di tot cose, allora probabilmente farà un #FF con delle persone che si occupano dello stesso settore o hanno gli stessi interessi.

Se riceviamo un #FF lo ritroviamo nella parte che riguarda le nostre "menzioni" (ovvero le persone che hanno parlato di noi).
E' buona usanza anche ringraziare se si riceve un FF perché in questo modo, l'utente che ha composto il suo #FF, ha fatto sapere ai suoi contatti che ti ha segnalato positivamente sul suo Follow Friday.

In generale, cosi come nei tweet non bisogna abusare di questa ricorrenza per elargire complimenti a destra e a manca, ma è un occasione per indirizzare le nostre attenzioni verso i tweet di persone interessanti per noi al fine di avere le notizie più importanti da seguire ovvero ancora una volta il fine ultimo di Twitter oppure è utilissimo per consigliare ai nostri follower altre persone interessanti da seguire.

Ulteriori approfondimenti?  Consiglio l'interessante post di Matteo Stagi e quello di Davide Licordari su un uso più tecnico del Follow Friday.

2 commenti:

Luce StRagista ha detto...

Davvero interessante il tuo blog! Credi che Twitter arriverà a diffondersi ampiamente anche in Italia? Per ora ho la sensazione che riguardi ancora gli addetti ai lavori, i siti di offerte di lavoro e i portali di informazione..

Enrico Pellegrino ha detto...

Ciao Luce, che piacere avere un tuo commento (ti leggo anche io e mi faccio sempre 2 risate).
Veniamo a noi. Twitter a mio avviso è già ampiamente diffuso in Italia soprattutto dopo che l'hanno tradotto in italiano. Io credo invece che all'utente medio confonde le idee, non sa bene cosa farsene e perché usarlo. Altro deterrente sono le "@" e i "#" e non capiscono "le scritte strane" che compaiono nei tweet. Credo quindi nella confusione generata dal tweet e dalla poca curiosità degli utenti. Del resto anche FB ha avuto la meglio su MySpace proprio perché non era richiesta nessuna competenza informatica ma tecnicamente sono la stessa cosa e con gli stessi obiettivi: ovvero il socialnetworking puro.