Cerca in questo blog

15 maggio 2010

Truffa dei telefonini... io ci credo!

Non so se questo tipo di cose mi mandano in bestia oppure se mi fanno sorridere.
C'è ancora gente che manda le cosiddette catene di Sant'Antonio con le motivazioni più svariate. Poco fa, mi è arrivata una mail con oggetto "truffa dei telefonini". Credevo che lo spam si fosse spostato sui social network, finalmente lasciando "libera" la casella di posta (rimangono però le mail commerciali, ovvio...) e che la gente ormai fosse convinta dell'inutilità. Perchè che io sappia nessuno ha trovato la felicità dopo 3 giorni, nessuno se non ha inviato a 10 persone ha avuto il malocchio o roba del genere, nessuno ha ricevuto denaro da Microsoft e nessuno ha fatto abbassare il prezzo della benzina grazie al boicottaggio di quel distributore.

Ma questa è diversa... questa è speciale. Qui ci sono i nostri soldi, qui c'è l'impossibilità di scappare perchè ti "prosciugano" il conto. Vediamola insieme...
Mi sono divertito a mettere alcuni commenti all'interno del documento...

Beh, innanzitutto è intestato FEDERCONSUMATORI.

Il linguaggio risulta piuttosto colloquiale e informale (con tanto di tripla esclamativa "!!!"). Da che mondo e mondo il linguaggio burocratico non è di questo tipo. Per non parlare del fatto che è addirittura firmato e protocollato dal PROCURATORE DELLA REPUBBLICA (e chi più ne ha più ne metta).
In basso troviamo 2 link uguali (anzi no, il secondo ha in più l' "http://") che rimandano ad un sito di Finanza on line. Sicuramente non alla Guardia di Finanza (www.gdf.it) a cui credo vogliano fare riferimento.

Dulcis in fundo: la OMNITEL NON ESISTE PIU' e si sono dimenticati la TRE. Peccato che il documento è datato (..e protocollato ...ricordiamolo che è importante) o il 4 Marzo o il 5 Marzo 2010 (si, avete letto bene. Due date diverse).

Questa volta la prendo a ridere e ci ho scritto un post sul blog, ma la prossima volta rispondo alla mail (e lì son dolori...) :-)

Nessun commento: